CANTO

e studio della Tecnica Vocale

canto popolare

Corso a cura del M° Gabriella Aiello

Lo studio del canto è lo studio della “Tecnica Vocale”, cioè quell’insieme di regole pratiche finalizzate alla produzione  corretta del suono.

Lo studio della tecnica si basa su un uso funzionale della respirazione diaframmatica, concetto di sostegno e appoggio, posizione del suono e uso dei “risonatori”, cioè la cassa di risonanza naturale presente nel nostro corpo  formata principalmente dal cranio e dalle ossa facciali.
Lo studio della tecnica permette di migliorare il proprio naturale suono in qualità ed efficienza; può essere estremamente utile per migliorare la qualità della voce parlata in chi, per motivi lavorativi, ne fa un uso prolungato e spesso non corretto sfociando in spiacevoli disfonie da deficit adduttorio.
Nei giovani puà essere ottimo strumento per combattere la timidezza, migliorando la consapevolezza di se e  l’autostima ed è inoltre un buon metodo per lavorare sulla balbuzie psicosomatica.

Programma di insegnamento
Le lezioni sono individuali in modo da adattare il lavoro alle esigenze e al livello di partenza dell’allievo.

Principianti
S’intende chi non ha mai avuto a che fare con la tecnica vocale.
Dopo un incontro-valutazione preliminare si potrà individuare il percorso da fare.
Ogni lezione prevede un lavoro propriocettivo dell’apparato respiratorio e fonatorio, riscaldamento delle corde vocali, applicazione dei primi concetti tecnici attraverso scale ed arpeggi fino all’applicazione dei medesimi ad un brano musicale concordato con l’insegnante .
Nel caso in cui ci fossero problemi di “intonazione” il lavoro verterà su tecniche di “audition” e di “Ear training” , ovvero rieducazione dell’orecchio.

Medio-Avanzati
S’intende chi ha precedentemente avuto esperienze di studio e di canto sia per hobby che per mestiere.
Individuati i punti tecnici carenti, si andrà a svolgere un lavoro di compenso e potenziamento della voce sempre utilizzando scale ed arpeggi atti a migliorare anche la tenuta del suono.
Si affronteranno brani musicali scegliendo nell’ambito del Pop italiano o straniero, Musicals, Standard jazz, brani di musica popolare.
In particolare dopo aver tecnicamente studiato il brano, il lavoro verterà sull’interpretazione  del pezzo sia dal punto di vista musicale che del testo.