A Nuda Voce:

il canto di tradizione orale

M° Gabriella Aiello

 

Programma

 

Corso corale sulla polifonia  di tradizione orale italiana e straniera.

La Voce  è il primo strumento che l’uomo ha a disposizione   per creare musica e  questo è un elemento comune a tutte le etnie  da sempre.
 Nel laboratorio corale proposto partiremo proprio dalla “voce nuda”, dalle melodie e  armonie  che le sole voci  sanno ordire.  Tutto questo lo faremo attingendo da un patrimonio musicale molto antico: il canto di tradizione orale, un canto fortemente rituale, legato alla necessità di espressione di una collettività, alla necessità di evidenziare momenti importanti come  nascita, amore, convivialità, morte, momenti importanti del ciclo stagionale , retaggi  spesso di una cultura precristiana.
Le  lezioni che quotidianamente faremo in questa settimana  cominceranno con un riscaldamento fisico atto allo scioglimento delle tensioni muscolari, stretching della muscolatura ausiliaria della respirazione, esercizi di respirazione, riscaldamento vocale, prestando attenzione ai “risonatori”, cioè tutte quelle strutture  che permettono di “amplificare” naturalmente la voce.
Si eseguiranno  esercizi di “ear training” : intonazione di intervalli, esercizi sui “modi” maggiore,minore, dorico, frigio…… riflessioni sul modo contadino e stili e codici di canto popolare.
Ascolto esecuzione  e rielaborazione di repertori vocali regionali e sguardo ai repertori popolari di altri paesi per apprezzarne similitudini e differenze, sguardo a forme di repertorio colto.
Indispensabile per partecipare al laboratorio una buona intonazione e voglia di cantare insieme.